logan607 (logan607) wrote in mymusicrightnow,
logan607
logan607
mymusicrightnow

Jovantti - Fango



in_a_silver_bag  introduced this song to me and I listen to it almost every day now.

I pretend I can speak Italian. Plus, I'm told, he's saying, "even when I’m alone I know I’m not alone" - which I can relate to.

Io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
io lo so che non sono solo
io lo so che non sono solo
anche quando sono solo

sotto un cielo di stelle e di satelliti
tra i colpevoli le vittime e i superstiti
un cane abbaia alla luna
un uomo guarda la sua mano
sembra quella di suo padre
quando da bambino
lo prendeva come niente e lo sollevava su
era bello il panorama visto dall'alto
si gettava sulle cose prima del pensiero
la sua mano era piccina ma afferrava il mondo intero
ora la città è un film straniero senza sottotitoli
le scale da salire sono scivoli, scivoli, scivoli
il ghiaccio sulle cose
la tele dice che le strade son pericolose
ma l'unico pericolo che sento veramente
è quello di non riuscire più a sentire niente
il profumo dei fiori l'odore della città
il suono dei motorini il sapore della pizza
le lacrime di una mamma le idee di uno studente
gli incroci possibili in una piazza
di stare con le antenne alzate verso il cielo
io lo so che non sono solo

io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
io lo so che non sono solo
e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango
io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
io lo so che non sono solo
e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango

la città un film straniero senza sottotitoli
una pentola che cuoce pezzi di dialoghi
come stai quanto costa che ore sono
che succede che si dice chi ci crede
e allora ci si vede
ci si sente soli dalla parte del bersaglio
e diventi un appestato quando fai uno sbaglio
un cartello di sei metri dice tutto è intorno a te
ma ti guardi intorno e invece non c'è niente
un mondo vecchio che sta insieme solo grazie a quelli che
hanno ancora il coraggio di innamorarsi
e una musica che pompa sangue nelle vene
e che fa venire voglia di svegliarsi e di alzarsi
smettere di lamentarsi
che l'unico pericolo che senti veramente
è quello di non riuscire più a sentire niente
di non riuscire più a sentire niente
il battito di un cuore dentro al petto
la passione che fa crescere un progetto
l'appetito la sete l'evoluzione in atto
l'energia che si scatena in un contatto

io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
io lo so che non sono solo
e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango
io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
io lo so che nn sono solo
e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango

e mi fondo con il cielo e con il fango

e mi fondo con il cielo e con il fango


I know I’m not alone

even when I’m alone
I know I’m not alone
(…)

under a sky of stars and satellites
amongst the culprits the victims and survivors
a dog barks at the moon
a man looks at his hand

it looks like his father’s
when as a child
it grabbed him like nothing and lifted him up

the view was beautiful from above

one threw oneself at things before any thought
his hand was tiny but it embraced the entire world

now the city is a foreign movie without subtitles
the stairs to get up are slick, slick, slick
ice on things
TV says the streets are dangerous

but the only danger I truly feel
is the one of no longer succeeding to feel
the scent of the flowers the odor of the city

the sound of the engines the smell of the pizza

the tears of a mother the ideas of a student
the possible crossings on a square
to stand with antennas pointed towards the sky
I know it I’m not alone

I know I’m not alone
even when I’m alone
I know I’m not alone
and I laugh and I cry and I connect with the sky and the mud
(…)

the city a foreign movie without subtitles
a pot that cooks pieces of conversations
how are you how much is it what time is it
what’s going on what are you telling me who do you believe
ok see you

you only hear from each other if you’re part of the plan
you become a pest if you make a mistake
a six meter billboard says it’s all around you
but you look around and don’t see anything

an old world that sticks together only thanks to those who
still have the courage to fall in love
and music that pumps blood in the veins
and makes you want to wake up and get up


stop complaining
that the only danger you truly feel
is the one of no longer succeeding to feel
no longer succeeding to feel

the heartbeat within the chest
the passion that makes a plan come true
appetite thirst evolution in action
the energy that is set free in a contact

I know I’m not alone
even when I’m alone
I know I’m not alone
and I laugh and I cry and I connect with the sky and the mud
(…)
and I connect with the sky and the mud
and I connect with the sky and the mud



Buy it here.
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    default userpic

    Your reply will be screened

    Your IP address will be recorded 

    When you submit the form an invisible reCAPTCHA check will be performed.
    You must follow the Privacy Policy and Google Terms of use.
  • 0 comments